Senza categoria

ESPERIENZA FORMATIVA IN MONTAGNA – SEC. I GRADO

XchèsonounicoEoriginale. La scuola media in esperienza formativa

Le classi della Scuola Secondaria di Primo Grado hanno partecipato in massa all’esperienza formativa promossa e pensata da Don Valerio Antonioli, che si è svolta, in due turni, dal 18 al 22 febbraio.

I ragazzi ,alcuni spinti dalla curiosità della prima volta, altri dal desiderio di rivivere situazioni forti, sono scesi in pista fin da subito affrontando con entusiasmo e spirito di collaborazione le intense ma significative attività proposte dal Don.

Così nei giorni di Domenica, Lunedì e Martedì, le classi I A, IB e II B, divise in squadre, hanno combattuto punto su punto, attraverso bellissime cacce al tesoro, divertenti prove teatrali, simpatici balli di gruppo e appassionanti giochi serali, per svelare il mistero del pirata LuigiNO.

Sono stati momenti indimenticabili per tutti, anche grazie all’indispensabile collaborazione di tre simpaticissimi e generosi aiutanti: Nicolò CardaciArianna Soresina e Matilde Soresina, studenti del nostro Liceo Scientifico, che, come fratelli maggiori, hanno sostenuto i più piccoli, accompagnandoli con instancabile vivacità e preziosa empatia durante questo cammino.

A partire da Martedì pomeriggio e fino a Giovedì mattina, è stato, invece, il turno delle classi II A e III A: i nostri avventurieri si sono sfidati fino a svelare il messaggio nascosto del grande gioco.

Però, i ragazzi non hanno imparato a divertirsi e a stare bene insieme soltanto grazie al gioco o ad esplorazioni di incantevoli paesini coperti dalla neve, ma hanno anche avuto modo di riflettere e di pensare ai messaggi impliciti, nascosti nelle pieghe dei giochi e delle preghiere: messaggi personalissimi, accolti e costuditi con il cuore da tutti; motivi per scoprirsi come soggetti irripetibili e poter vivere con semplicità spazi di crescita individuale e di gruppo.

Del resto gli stessi docenti accompagnatori (Prof. Carlin, Del Ferraro, Fiocchetti, Franchini e Lehmann) sono stati felicissimi di poter vivere e sperimentare un percorso di crescita tanto arricchente e autentico, testimoniando ancora una volta che la scuola, quella buona, si può fare anche con il sorriso nell’informalità degli scambi umani.

Insomma, un’esperienza davvero unica e originale per le emozioni provate, che, nonostante il tentativo, difficilmente può essere descritta fino in fondo da queste parole.

Lasciamo, perciò, alcune istantanee che fotografano alcuni dei momenti più importanti di questi giorni (altre foto sul nostro gruppo facebook).